5 MILIONI DI DISPOSITIVI ANDROID INFETTATI DAL MALWARE ROTTENSYS PREINSTALLATO

I ricercatori di sicurezza Check Point hanno scoperto che in circa cinque milioni di dispositivi mobili Android, in particolar modo prodotti da Honor, Huawei e Xiaomi, potrebbe esserci il malware RottenSys nascosto in Applicazioni apparentemente legittime e già presenti al momento dell’acquisto. Tra le App interessate ci sarebbero app di gestione del WiFi, del calendario utente, per il dowload dei file e altre.

Sempre stando a fonti Check Point sappiamo che tale malware si può presentare con molte varianti, che dipendono dal tipo di dispositivo, dalla piattaforma colpita e dal canale utilizzato per infettare i sistemi mobili.

Sembra che il malware possa essersi infiltrato nei canali di distribuzione a causa di falle nei sistemi informatici delle aziende di distribuzione di telefoni cellulari, in particolare di una con sede a Hangzhou chiamata Tian Pai e pertanto essere preinstallato al momento dell’acquisto. I canali distributivi di Tian Pai contribuiscono ben al 49% del numero totale di dispositivi infetti.

RottenSys è progettato per mostrare all’utente pubblicità ingannevole e fruttare profitto per i criminali responsabili di questa campagna. I ricercatori Check Point hanno stimato, nei soli ultimi 10 giorni, in circa 150.000 dollari tale ricavo. Il funzionamento del malware riduce notevolmente la durata delle batterie del dispositivo nonché incide sulle prestazioni generali del sistema.

In caso di comportamenti anomali, riconducibili a quelli sopra indicati, da parte del vostro dispositivo Android, consigliamo di verificare nelle impostazioni di sistema dello stesso la presenza di una o più applicazioni/pacchetto elencati nella tabella sottostante e rimuoverli dal dispositivo immediatamente.

Applicazione Nome pacchetto
Servizio Wi-Fi di sistema com.android.services.securewifi
Calendario giornaliero com.android.yellowcalendarz
Changmi Desktop launcher com.changmi.launcher
- com.system.service.zdsgt

Tabella tratta dal sito del Cert Nazionale

Cogliamo l’occasione per ricordare inoltre di verificare sempre, prima di installare qualsiasi App sullo smartphone, le autorizzazioni a cui l’App chiede di accedere. E ovviamente dubitate di App che chiedono di accedere ai vostri contatti, alle fotografie, all’elenco dei file posseduti nel sistema, salvo non sia legittimo che possano accederci. Una “torcia elettrica” non avrebbe senso chieda di accedere ai contatti presenti sullo smartphone.Tabella tratta dal sito del Cert Nazionale

Consigliamo inoltre, laddove possibile, di installare una soluzione anti-malware anche sui dispositivi mobili e aggiornare gli stessi alle ultime patch disponibili per il sistema.

I nostri esperti di Sicurezza e il nostro Operations Center saranno lieti di aiutarvi per qualsiasi esigenza. Contattateci per una proposta di verifica sullo stato di sicurezza della Vostra Rete e del Sito Web.