come-usare-zoom

Tra i tanti servizi in grado di gestire delle grandi videoconferenze in streaming senza rallentamenti e alla massima qualità spicca sicuramente Zoom, poco noto alla gran parte delle persone comuni (abituate ad utilizzare Skype) ma molto utilizzato nelle grandi multinazionali per poter realizzare delle videoconferenze tra colleghi o interi dipartimenti o reparti.

Se stai cercando un valido strumento per lo smart working aziendale o solamente una valida alternativa a Skype basterà continuare a leggere: in questa breve articolo ti daremo alcuni semplici, ma efficaci consigli per poterlo usare in sicurezza.

In una nota apparsa nel suo blog, Zoom ha dichiarato che nelle ultime settimane, a causa dell'emergenza covid-19, il portale ha dovuto gestire un afflusso di utenti mai registrato prima. Pur cercando di offrire un servizio ininterrotto e la stessa esperienza user-friendly che ha reso Zoom la piattaforma di videoconferenza preferita per le aziende di tutto il mondo, l'azienda ha però dovuto riconoscere di non essere stata all'altezza delle aspettative in termini di privacy e sicurezza.

L'azienda ha promesso che nei prossimi giorni si impegnerà per migliorare gli standard di privacy e sicurezza per garantire piena tutela a chi utilizza la piattaforma, ma nel contempo ha sollecitato cautela da parte di chi registra e ospita videoconferenze decidendo di salvarle.

Ci sono una serie di accorgimenti che si possono attuare per rendere più sicuro l'utilizzo di questa piattaforma, eccone qualcuno:

  1. Non condividere il tuo meeting ID
    Per ogni nuova call, fai generare a zoom il meeting ID, cosi sarai sicuro che solo le persone da te invitate direttamente possano partecipare.
     
  2. Scegli sempre una password 
    Imposta una password di accesso alla tua videochiamata, a partire dal 5 aprile 2020 ZOOM ha reso obbligatoria questa opzione.
     
  3. No a “ENABLE JOIN BEFORE HOST”
    Non attivare questa funzione. Questa opzione farà si che ogni call avrà inizio solo quando tu in qualità di organizzatore sarai online e connesso alla stanza.
     
  4. Ad ogni call crea la waiting room
    E' una sorta di sala di aspetto virtuale, nella quale tutti i partecipanti attendono che l'organizzatore gli dia il permesso di entrare, è molto utile per verificare che chi si stia collegando sia chi dice di essere, oltre che assicurarsi che tutti gli ospiti entrino con un nome consono.
     
  5. Rendi obbligatoria la autenticazione
    Zoom farà entrare solo gli utenti registrati alla sua piattaforma o che si siano autenticati su FB o Google.
     
  6. Condivisione dello schermo
    Se non è necessario, vieta ai partecipanti di condividere lo schermo durante il meeting. Tu sarai l’unico che potrà farlo, ed eviterai spiacevoli sorprese.

Euro Informatica S.p.A., leader in questo settore può metterti a disposizione la decennale esperienza nel monitorare e identificare qualsiasi rischio remoto. Disponiamo di moltissime soluzioni e tecnologie, chiavi in mano, che permetteranno alla tua azienda di rendere da subito le soluzioni di smart working semplici e sicure, permettendo ai tuoi collaboratori di essere subito nelle condizioni di lavoro ottimali e sicure sia per loro ma soprattutto per tutta l’infrastruttura di rete della tua azienda.

Il nostro team è a tua disposizione per informazioni sui nostri servizi. Contattaci gratuitamente.

Autore Maurizio Siracusa